CONTENUTI VIP

Soverato il Consiglio approva la rottamazione delle bollette

Si torna a parlare di piano spiaggia in...

Soverato a rischio il servizio di patologia clinica

Dipendenti in agitazione nell’ospedale di Soverato da cui...

Montepaone Droni termici per risolvere il giallo dei fumi maleodoranti

Cresce la preoccupazione a Montepaone per la presenza di...

Soverato, il“Non finito” calabrese diventa uno stile artistico nell’evento dell’associazione “Non”

Gli ecomostri elevati a opere d’arte. Il potere di riscrivere la realtà con l’uso della luce, é al centro di una mostra fotografica a cura dell’associazione “Non”, in programma a partire da mercoledì 9 agosto all’interno della Ex Comac di Soverato. Il titolo “Non finito” dice tutto sul tema incentrato su un fenomeno culturale e paesaggistico della nostra regione che riguarda le opere mai portate a compimento che oggi diventano un nuovo stile artistico studiato nelle università, fotografato, esposto nei festival, teorizzato da filosofi, antropologi e accademici, utilizzato come scenografia di sfilate di alta moda. Lo stile, che inizialmente rappresenta una debolezza territoriale, diventa ora un punto di forza che può essere predisposto verso nuove visioni internazionali. La mostra, che espone le opere di Gianluca Meduri e Angelo Maggio,  propone un punto di vista inedito che si completa nell’evento a cura di Consuelorita Cosentini, in cui troveranno spazio anche le opere del collettivo Amatori Artenella e attraverso il racconto dello scrittore emergente Vittorio Mancuso e la proiezione del docufilm di Domenico Lagano dal titolo “Oh Rovina! Breve saggio sul Non finito calabrese”, già  proiettato nella sezione documentari del Magna Graecia Film Festival.

Ci sarà inoltre modo di confrontarsi- spiegano gli organizzatori-  sul tema attraverso un talk moderato dalla vice presidente dell’associazione NON, Sarah Procopio, con la partecipazione di Angelo Maggio, fotografo e autore del progetto Cemento Amato, Andrea Zito, autore di Calabria Ultra e Alessia Rubino, autrice de “L’architettura incompiuta”.

La mostra-evento è totalmente gratuita e sarà accessibile dalle ore 19 del 9 agosto fino a mezzanotte. 

Latest

Sarafine e la nuova musica italiana al Magna Graecia Film Festival

Il palco del Magna Graecia Film Festival di Catanzaro...

Torre di Ruggiero, soddisfazione del sindaco Roti per il primo Congresso dell’Osservatorio sull’Intelligenza Artificiale

Il primo Congresso nazionale dell'Osservatorio Nazionale Minori e Intelligenza...

Don't miss

Sarafine e la nuova musica italiana al Magna Graecia Film Festival

Il palco del Magna Graecia Film Festival di Catanzaro...

Torre di Ruggiero, soddisfazione del sindaco Roti per il primo Congresso dell’Osservatorio sull’Intelligenza Artificiale

Il primo Congresso nazionale dell'Osservatorio Nazionale Minori e Intelligenza...

“A Muzzo”, domani a Catanzaro l’iniziativa di Filcams per informare e sensibilizzare sui diritti e le tutele nel settore del turismo

Un'iniziativa di carattere sindacale e culturale dal significativo nome “A Muzzo” è quella che la Filcams Cgil Calabria terrà domani 16 luglio alle ore...

Sarafine e la nuova musica italiana al Magna Graecia Film Festival

Il palco del Magna Graecia Film Festival di Catanzaro ospiterà non solo i grandi nomi del cinema e della tv, ma sarà ancora una...

Torre di Ruggiero, soddisfazione del sindaco Roti per il primo Congresso dell’Osservatorio sull’Intelligenza Artificiale

Il primo Congresso nazionale dell'Osservatorio Nazionale Minori e Intelligenza Artificiale ha riscosso un grande successo, e il sindaco di Torre di Ruggiero, Vito Roti,...