CONTENUTI VIP

Soverato il Consiglio approva la rottamazione delle bollette

Si torna a parlare di piano spiaggia in...

Soverato a rischio il servizio di patologia clinica

Dipendenti in agitazione nell’ospedale di Soverato da cui...

Montepaone Droni termici per risolvere il giallo dei fumi maleodoranti

Cresce la preoccupazione a Montepaone per la presenza di...

Soverato, il sindaco di Soverato tuona sulla questione abusi:”tre casi specifici risolti al tempo delle rilevazioni”

“Rimango esterrefatto – spiega il sindaco di Soverato Daniele Vacca- di fronte l’approvazione da parte della Giunta Regionale di una Delibera con cui si delegherebbe a un commissario la risoluzione di tre segnalazioni di abusi, riscontrati dallaCapitaneria di Porto di Soverato nel 2019, difronte ai quali il Comune di Soverato é stato accusato, ingiustamente,  di essere rimasto inerme. 

Rimango basito di fronte le modalità con cui tutto questo viene riportato sui mass-media, lanciando un messaggio distorto che colpevolizza le amministrazioni comunali di diffondere la cultura della illegalità e di non operare per la difesa del nostro territorio. Ma la cosa che mi lascia ancor  più perplesso sono le metodologie di approccio alla comunicazione da parte della Regione Calabria nei confronti degli stessi enti comunali che quotidianamente sono impegnati a risolvere le tante criticità del territorio. 

Entrando nel merito della delibera, mi sembra giusto specificare di cosa si stia realmente parlando. Il documento, che annunciava la presenza di abusi in aree inserite all’interno di zone a rischio frana o alluvione, zone a elevato rischio sismico, in realtà si occupa, per quello che riguarda la nostra città, di tre casi specifici di occupazione temporanea di aree demaniali: il primo fa riferimento alla presenza di ombrelloni adagiati sulla spiaggia, il secondo  allo spostamento di una fiera artigianalein un luogo differente da quello autorizzato e l’ultimo alla realizzazione di una rampa di accesso in legno al servizio di un’ abitazione privata, costruita per abbattere le barriere architettonicheesistenti. Inutile affermare che le problematiche sopraesposte furono risolte nell’immediatezza delle segnalazioni con lo sgombero delle opere, inviando alla Regione Calabria tutti gli atti consequenziali. 

Mi sembra quindi che la montagna abbia partorito il topolino in una materia che esigerebbe un intervento differente. É infatti vero che molti procedimenti sono bloccati, ma perché le amministrazioni comunali rimangono sospese in attesa della conclusione di lunghi iter procedurali, e intrappolate all’interno delle lungaggini burocratiche connesse, solo per fare un esempio, al rilascio di compatibilità paesaggistiche proprio da parte degli uffici regionali i cui tempi per una risposta arrivano a superare abbondantemente anche i quattro anni. 

La difesa della legalità é un obiettivo comune da raggiungere in sinergia con la Regione Calabria,ente sovraordinato che deve essere vicino alle amministrazioni comunali che hanno come obbiettivo il rilancio della nostra terra. Lanciare invece in piena estate un messaggio distorto come quello diramato nelle scorse ore, non può che danneggiare l’immagine della nostra regione.

Latest

Via libera della Prefettura:nasce Gasperina marina

Nasce "Gasperina marina". È stata installata la nuova segnaletica...

Domani 20 aprile manifestazione nazionale a Roma organizzata da Cgil e Uil

In vista della manifestazione nazionale di domani 20 aprile...

Agricoltura, Arcea liquida contributi per oltre 2,5 milioni di euro

Oltre 2 milioni e mezzo di euro. È il...

Don't miss

Via libera della Prefettura:nasce Gasperina marina

Nasce "Gasperina marina". È stata installata la nuova segnaletica...

Domani 20 aprile manifestazione nazionale a Roma organizzata da Cgil e Uil

In vista della manifestazione nazionale di domani 20 aprile...

Agricoltura, Arcea liquida contributi per oltre 2,5 milioni di euro

Oltre 2 milioni e mezzo di euro. È il...
La redazione
La redazionehttps://moveoncalabria.it
Contattaci a info@moveoncalabria.it

Minacce, tentati omicidi e criminalità, Catanzaro, Crotone e Vibo ai primi posti in classifica. L’associazione Cam Gaia: “A fianco delle vittime… non siete sole”

“Catanzaro è la provincia con l’indice di criminalità più elevato. I dati, che prendono in esame il numero di denunce del 2023, hanno come fonte una dettagliata...

Via libera della Prefettura:nasce Gasperina marina

Nasce "Gasperina marina". È stata installata la nuova segnaletica "Gasperina marina", dopo la deliberazione della giunta comunale di denominare "Gasperina marina" tutte le località...

Domani 20 aprile manifestazione nazionale a Roma organizzata da Cgil e Uil

In vista della manifestazione nazionale di domani 20 aprile che si terrà a Roma, la CGIL Calabria spiega le ragioni della protesta: "La Cgil Calabria...