CONTENUTI VIP

Soverato il Consiglio approva la rottamazione delle bollette

Si torna a parlare di piano spiaggia in...

Soverato a rischio il servizio di patologia clinica

Dipendenti in agitazione nell’ospedale di Soverato da cui...

Montepaone Droni termici per risolvere il giallo dei fumi maleodoranti

Cresce la preoccupazione a Montepaone per la presenza di...

Sant’Andrea, presentato il libro “1992. L’anno che cambiò l’Italia” di Enzo Ciconte (VIDEO)

La piazza centrale di Sant’Andrea Marina ha ospitato la presentazione del libro “1992. L’anno che cambiò l’Italia – Da mani pulite alle stragi di mafia”, opera dello storico ed ex deputato Pci-Pds Enzo Ciconte. L’iniziativa, promossa dall’associazione culturale “I Pignatari”, guidata da Mimmo Frustagli, è stata realizzata in collaborazione con la libreria “Non ci resta che leggere” di Soverato.

Enzo Ciconte, ex consulente della commissione parlamentare antimafia e attuale docente di Storia delle mafie italiane all’Università di Pavia, ha offerto al pubblico una panoramica dettagliata del suo lavoro. La sua vasta esperienza ha fornito una prospettiva unica sull’anno 1992, un periodo che ha visto l’Italia attraversare momenti drammatici e di profonda trasformazione, tra sanguinosi attentati, stragi di mafia e l’implosione di un sistema politico clamorosamente travolto dalle inchieste della magistratura su corruzione e massoneria deviata.

Il consigliere regionale del Pd Raffaele Mammoliti ha aperto i lavori con il suo contributo, fornendo una visione istituzionale e politica sui fatti trattati nel libro. Il dialogo tra il dottor Ciconte e il giornalista Francesco Pungitore ha rappresentato il fulcro dell’incontro, un’occasione per approfondire e riflettere sulle implicazioni storiche e attuali degli eventi del 1992.

Il sindaco di Sant’Andrea, Nicola Ramogida, e Pietro Frustagli, de “I Pignatari”, hanno sottolineato l’importanza di promuovere la cultura e la riflessione storica come strumenti essenziali per comprendere e affrontare le sfide del presente.

Latest

Sellia marina, investito un pedone sulla Statale 106

Ancora sangue sulla SS106 in provincia di Catanzaro. Un pedone è morto dopo...

Stalettì, il Comune si sostituisce ai proprietari per le nuove demolizioni di Caminia: la giunta stima i costi

Riprendono le demolizioni delle villette sequestrate dalla Procura della...

Don't miss

Sellia marina, investito un pedone sulla Statale 106

Ancora sangue sulla SS106 in provincia di Catanzaro. Un pedone è morto dopo...

Stalettì, il Comune si sostituisce ai proprietari per le nuove demolizioni di Caminia: la giunta stima i costi

Riprendono le demolizioni delle villette sequestrate dalla Procura della...

Sellia marina, investito un pedone sulla Statale 106

Ancora sangue sulla SS106 in provincia di Catanzaro. Un pedone è morto dopo essere stato investito da un'auto sulla Statale 106 Jonica all’altezza de territorio di Sellia Marina. Ancora incerte le cause...

Trasporti: incontro tra Regione, RFI e Ministero trasporti per collegare Cosenza Centro a linea Trenitalia e Unical

“Cosenza, come in generale la Calabria, ha da tempo un gap infrastrutturale che esige di essere superato. A tal proposito, il capoluogo di provincia...

Avvio lavori Lab@vvocaturaGiovane, avv. Talerico: “Progetto utile per tutta l’Avvocatura, non solo per quella giovane”

Il 20 febbraio 2024 nella cornice della Pontificia Università in Roma sono stati avviati i lavori dell’ambizioso progetto del Consiglio Nazionale Forense (Organismo che...