CONTENUTI VIP

Soverato il Consiglio approva la rottamazione delle bollette

Si torna a parlare di piano spiaggia in...

Soverato a rischio il servizio di patologia clinica

Dipendenti in agitazione nell’ospedale di Soverato da cui...

Montepaone Droni termici per risolvere il giallo dei fumi maleodoranti

Cresce la preoccupazione a Montepaone per la presenza di...

Montepaone, acqua non potabile nel borgo. Vietato l’uso per scopi alimentari e igiene orale.

Vietato usare l’acqua per scopi potabili a Montepaone Centro. È quanto rende noto il comune con l’ordinanza n.41 di oggi. Il provvedimento scaturisce a seguito di una serie di controlli effettuati dall’Asp di Catanzaro nella giornata di ieri 12 ottobre, all’esito dei quali è risultato che su due fontane pubbliche, quella di via Roma e di via Galluppi, i prelievi effettuati hanno fatto riscontrare parametri microbioligici oltre i limiti previsti dal D.lgs.vo 02.02.2001 n°31 e s.m.i..

E così, a seguito della segnalazione di oggi dell’ ASP di Catanzaro – U.O. Igiene degli alimenti e nutrizione, l’ente cittadino, ritenendo necessario intervenire con urgenza al fine di tutelare la salute pubblica, ha immediatamente disposto il divieto di “utilizzo per scopi potabili dell’acqua della rete comunale dalla quale attingono le fontane pubbliche oggetto di campionatura e precisamente: F.P. Via Roma e F.P. Via Galluppi in Montepaone Centro”.

In attesa di effettuare indagini tese ad individuare le cause che hanno determinato la non potabilità dell’acqua, è consentito “l’utilizzo ai soli scopi non potabili dell’acqua proveniente dal serbatoio sorgente “MAGLIA”, a servizio di Montepaone Centro Capoluogo”.

“L’acqua – si legge ancora nell’ordinanza – non può essere utilizzata per: uso alimentare, lavaggio e preparazione degli alimenti, igiene orale, lavaggio stoviglie o utensili da cucina, lavaggio apparecchiature sanitarie, lavaggio oggetti per l’infanzia (biberon, contenitori pappe ecc.)”.

L’Ufficio tecnico Comunale e la SORICAL S.P.A. provvederanno, ora, a svolgere gli “interventi necessari al fine di individuare le cause che hanno determinato la non potabilità dell’acqua con l’esecuzione degli interventi atti alla risoluzione dell’inconveniente”.

In attesa di nuove disposizioni da parte dell’ente comunale, non resta che attendere l’esito degli accertamenti disposti, ricordandosi di usare prudenza e buon senso nelle faccende casalinghe quotidiane.

Latest

Via libera della Prefettura:nasce Gasperina marina

Nasce "Gasperina marina". È stata installata la nuova segnaletica...

Domani 20 aprile manifestazione nazionale a Roma organizzata da Cgil e Uil

In vista della manifestazione nazionale di domani 20 aprile...

Agricoltura, Arcea liquida contributi per oltre 2,5 milioni di euro

Oltre 2 milioni e mezzo di euro. È il...

Don't miss

Via libera della Prefettura:nasce Gasperina marina

Nasce "Gasperina marina". È stata installata la nuova segnaletica...

Domani 20 aprile manifestazione nazionale a Roma organizzata da Cgil e Uil

In vista della manifestazione nazionale di domani 20 aprile...

Agricoltura, Arcea liquida contributi per oltre 2,5 milioni di euro

Oltre 2 milioni e mezzo di euro. È il...
La redazione
La redazionehttps://moveoncalabria.it
Contattaci a info@moveoncalabria.it

Minacce, tentati omicidi e criminalità, Catanzaro, Crotone e Vibo ai primi posti in classifica. L’associazione Cam Gaia: “A fianco delle vittime… non siete sole”

“Catanzaro è la provincia con l’indice di criminalità più elevato. I dati, che prendono in esame il numero di denunce del 2023, hanno come fonte una dettagliata...

Via libera della Prefettura:nasce Gasperina marina

Nasce "Gasperina marina". È stata installata la nuova segnaletica "Gasperina marina", dopo la deliberazione della giunta comunale di denominare "Gasperina marina" tutte le località...

Domani 20 aprile manifestazione nazionale a Roma organizzata da Cgil e Uil

In vista della manifestazione nazionale di domani 20 aprile che si terrà a Roma, la CGIL Calabria spiega le ragioni della protesta: "La Cgil Calabria...