CONTENUTI VIP

Soverato il Consiglio approva la rottamazione delle bollette

Si torna a parlare di piano spiaggia in...

Soverato a rischio il servizio di patologia clinica

Dipendenti in agitazione nell’ospedale di Soverato da cui...

Montepaone Droni termici per risolvere il giallo dei fumi maleodoranti

Cresce la preoccupazione a Montepaone per la presenza di...

“Estate sicura” a Soverato una denuncia per apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo

Movida ancora al centro dei controlli della Compagnia dei carabinieri di Soverato. Gli uomini al comando del capitano Marco Colì setacciano il territorio del basso Ionio all’interno del programma estate sicura” aggiungendo un nuovo locale alla lista di quelli già sanzionati. Questa volta dopo l’ultima chiusura imposta a una delle attività situate sul lungomare,  per la presenza di lavoratori “in nero” e di gravi carenze igieniche nei locali che non potranno riaprire prima dei necessari adeguamenti, a finire nel mirino dei controlli è una delle attività fuori dalla zona del lungomare. 

A intervenire sono stati i carabinieri della locale stazione che, al termine di accertamenti, anche di tipo tecnico con rilievi fonometrici compiuti da personale specializzato Arpacal di Catanzaro, hanno “deferito in stato di libertà- si legge in un comunicato- per apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo o trattenimento e disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone, un 30enne di Catanzaro che aveva organizzato e permesso di compiere un intrattenimento musicale– danzante aperto al pubblico senza ottenere un titolo abilitativo o la presentazione di una Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) ai sensi dell’art. 19 L.241/90. È stato anche appurato, il superamento dei limiti massimi di esposizione al rumore consentiti dalle vigenti norme, eccedendo la normale tollerabilità, recando disturbo al riposo delle persone residenti/dimoranti nelle immediate vicinanze. Di qui l’immediata sospensione dell’attività. 

Latest

Sellia marina, investito un pedone sulla Statale 106

Ancora sangue sulla SS106 in provincia di Catanzaro. Un pedone è morto dopo...

Stalettì, il Comune si sostituisce ai proprietari per le nuove demolizioni di Caminia: la giunta stima i costi

Riprendono le demolizioni delle villette sequestrate dalla Procura della...

Don't miss

Sellia marina, investito un pedone sulla Statale 106

Ancora sangue sulla SS106 in provincia di Catanzaro. Un pedone è morto dopo...

Stalettì, il Comune si sostituisce ai proprietari per le nuove demolizioni di Caminia: la giunta stima i costi

Riprendono le demolizioni delle villette sequestrate dalla Procura della...
La redazione
La redazionehttps://moveoncalabria.it
Contattaci a info@moveoncalabria.it

Sellia marina, investito un pedone sulla Statale 106

Ancora sangue sulla SS106 in provincia di Catanzaro. Un pedone è morto dopo essere stato investito da un'auto sulla Statale 106 Jonica all’altezza de territorio di Sellia Marina. Ancora incerte le cause...

Trasporti: incontro tra Regione, RFI e Ministero trasporti per collegare Cosenza Centro a linea Trenitalia e Unical

“Cosenza, come in generale la Calabria, ha da tempo un gap infrastrutturale che esige di essere superato. A tal proposito, il capoluogo di provincia...

Avvio lavori Lab@vvocaturaGiovane, avv. Talerico: “Progetto utile per tutta l’Avvocatura, non solo per quella giovane”

Il 20 febbraio 2024 nella cornice della Pontificia Università in Roma sono stati avviati i lavori dell’ambizioso progetto del Consiglio Nazionale Forense (Organismo che...