CONTENUTI VIP

Soverato il Consiglio approva la rottamazione delle bollette

Si torna a parlare di piano spiaggia in...

Soverato a rischio il servizio di patologia clinica

Dipendenti in agitazione nell’ospedale di Soverato da cui...

Montepaone Droni termici per risolvere il giallo dei fumi maleodoranti

Cresce la preoccupazione a Montepaone per la presenza di...

Condanna a 25 anni di reclusione per l’omicidio di Loredana Scalone a Pietragrande di Stalettì

Era il 23 novembre 2020, quando Sergio Giana, 38 anni di Badolato, chiese un appuntamento a Loredana Scalone, 51enne residente a Stalettì, con la quale aveva avuto una relazione sentimentale. Arrivò armato di coltello da cucina e dopo aver aspettato che la Scalone finisse di lavorare, si recarono insieme alla Scogliera di Pietragrande di Stalettì, dove fu consumato il terribile omicidio. Ventotto coltellate al collo, al capo, al torace e al dorso, per poi occultare il cadavere in una insenatura tra gli scogli: per ben due volte tornò sul luogo del delitto per ripulire le macchie di sangue e alterare la scena criminis. Questa la ricostruzione della Procura, che al termine della requisitoria aveva chiesto l’ergastolo per l’imputato.

La Corte d’Assise di Catanzaro, ieri, ha emesso la sentenza, condannando a venticinque anni di reclusione Sergio Giana, difeso dagli avvocati Salvatore Staiano, Vincenzo Maiolo Staiano e Marta Staiano. 

Delusione da parte dei familiari della vittima che speravano fosse inflitta la pena dell’ergastolo richiesta dal Pubblico ministero, come anche da parte dell’avvocato della difesa Arturo Bova, che entrando più nel tecnico, ha spiegato che il Tribunale non ha riconosciuto i motivi futili e abietti. “Questo primo grado di giudizio – affermano i familiari – non toglie che continueremo a lottare e avere ancora maggiore fiducia nella magistratura”.

Latest

Via libera della Prefettura:nasce Gasperina marina

Nasce "Gasperina marina". È stata installata la nuova segnaletica...

Domani 20 aprile manifestazione nazionale a Roma organizzata da Cgil e Uil

In vista della manifestazione nazionale di domani 20 aprile...

Agricoltura, Arcea liquida contributi per oltre 2,5 milioni di euro

Oltre 2 milioni e mezzo di euro. È il...

Don't miss

Via libera della Prefettura:nasce Gasperina marina

Nasce "Gasperina marina". È stata installata la nuova segnaletica...

Domani 20 aprile manifestazione nazionale a Roma organizzata da Cgil e Uil

In vista della manifestazione nazionale di domani 20 aprile...

Agricoltura, Arcea liquida contributi per oltre 2,5 milioni di euro

Oltre 2 milioni e mezzo di euro. È il...
La redazione
La redazionehttps://moveoncalabria.it
Contattaci a info@moveoncalabria.it

Minacce, tentati omicidi e criminalità, Catanzaro, Crotone e Vibo ai primi posti in classifica. L’associazione Cam Gaia: “A fianco delle vittime… non siete sole”

“Catanzaro è la provincia con l’indice di criminalità più elevato. I dati, che prendono in esame il numero di denunce del 2023, hanno come fonte una dettagliata...

Via libera della Prefettura:nasce Gasperina marina

Nasce "Gasperina marina". È stata installata la nuova segnaletica "Gasperina marina", dopo la deliberazione della giunta comunale di denominare "Gasperina marina" tutte le località...

Domani 20 aprile manifestazione nazionale a Roma organizzata da Cgil e Uil

In vista della manifestazione nazionale di domani 20 aprile che si terrà a Roma, la CGIL Calabria spiega le ragioni della protesta: "La Cgil Calabria...