Stasera il" Bless Tour" a Cz

2015-11-13

Una vita dedicata alla musica, un sogno che diventa realtà: quello di fare il musicista.

E’ la sintesi dell’ ultraventennale percorso personale e musicale di Fab (Fabrizio Squillace), rocker catanzarese dall’ inconfondibile voce graffiante che con una laurea in Giurisprudenza e un’abilitazione da avvocato, ha deciso che da grande voleva fare il musicista; e ci è riuscito perfettamente e con ottimi risultati.

Da un anno circa a questa parte, Fab porta in giro per la Calabria (ed oltre) il suo primo disco da solista, "Bless", presentato per la prima volta ai suoi amici e fan sul palco del Morrison, a Sellia Marina, il 24 dicembre 2014 (dove sabato 14 novembre torna ad esibirsi per un’altra tappa del suo Bless tour).

Nelle sei tracce di Bless (Bless, Time, I have a heart, Sands, Something about love e Last night out), Fabrizio (voce e chitarra) racconta - con un sound assolutamente personale, pur senza nascondere il retaggio musical-culturale brit-pop- la sua vita, le sue esperienze, la sua passione per Bobby Sands, la rabbia, la religione, il rapporto padre-figlio, il tempo inteso dalla società moderna solo come frenesia e lui, più di chiunque altro, è l’esempio che, nonostante le difficoltà che si incontrano in questa amata e dannata terra calabra, è possibile riuscire a realizzare se stessi seguendo il non facile sogno di fare musica.

Il Bless tour, che lo ha portato in giro con la sua band per svariate località della Calabria, ha visto Fabrizio impegnato in un’ esperienza anche extra regionale, con concerti a Roma e Londra, dove tornerà a suonare proprio il prossimo 20 di novembre.

A supportare Fab, nel Bless tour, anche Domenico Schicchitano (chitarra elettrica e cori), Tommy Donato (basso) e Antonio Guzzomì (batteria).

Nelle prossime settimane la band sarà in studio per lavorare anche all’uscita del prossimo video, presumibilmente nel mese di dicembre, regalo personale di Fab per i suoi ormai numerosi fan.

 

                                                                                  

 

 


Vittoria Corasaniti